I Punti Vitali Marma

Cosa sono i Punti Vitali Marma?

Marma in Sanscrito significa segreto, nascosto e vitale…

Anticamente la conoscenza dei marma era applicata in guerra, nella medicina e nella chirurgia.
Sushruta, il padre della chirurgia, nel suo trattato Sushruta Samhita risalente a circa 5000 anni fa, definisce i marma come i punti dove si uniscono due o più tipi di tessuti: muscoli, vasi sanguigni, legamenti, ossa e articolazioni.
Le aree anatomiche dove le strutture pulsano e la cui stimolazione provoca dolore sono identificate come punti marma.

Essendo punti di energia, sono di natura invisibile ma sono descritti come siti anatomici nelle aree dove i muscoli, i vasi, i tendini, le ossa e le articolazioni si incontrano. Queste strutture anatomiche sono la sede che ospita l’energia vitale dei marma che possono essere individuati in corrispondenza di tali punti fisici. Anche se non possono essere visti, con un pò do pratica possono essere percepiti al tatto.

Il punto vitale marma chiamato Stapani

Il punto vitale marma chiamato Stapani

Grazie alla mia insegnante, Lita Dash e alla pratica, ho imparato la posizione di questi punti e posso eseguire una sequenza per rivitalizzare e rigenerare il corpo. Se sei interessata/o a un trattamento puoi contattarmi qui.

Questi punti sono la sede principale della forza vitale, il Prana che pervade ogni parte del corpo. Possono anche essere descritti come la congiunzione di Vata, Pitta e Kapha, i costituenti corporei o i punti dove si incontrano Sattva, Rajas e Tamas, le qualità della natura e della mente, sono i punti che possono essere usati per guarire o per nuocere. Mentre un medico o un operatore usano questi punti per promuovere la salute, un guerriero può usare gli stessi punti per danneggiare un nemico.

Nel Sharira Sthana, il VI capitolo del Sushruta Samhita, sono citati in dettaglio i 107 punti marma presenti nel corpo, il numero relativamente limitato li rende più facili da ricordare e semplifica il lavoro rispetto al migliaio di punti che vengono trattati nell’Agopuntura Cinese.

L’Ayurveda distingue i marma in maggiori e minori, i punti maggiori corrispondono ai sette chakra, mentre i punti minori sono disseminati su tutto il corpo.
Come nell’agopuntura, per determinare la posizione e la grandezza dei punti si usa una misura (anguli) che corrisponde allo spessore di un dito della persona. Molti punti marma sono più grandi rispetto a quelli dell’agopuntura e questo li rende più facili da localizzare.

I punti marma influenzano i chakra, la salute fisica, i dosha, le qualità della mente, influenzano inoltre il piano spirituale perché possono essere considerati il punto d’incontro fra eternità e relatività, fra Coscienza e materia.

Queste aree sensibili e invisibili sono diffuse in tutto il nostro corpo ed è lì che l’energia vitale scorre.
Ogni punto marma ha connessione ad un particolare organo o ad una specifica funzione del corpo.

Quindi, questi punti Vitali Marma sono il collegamento tra la coscienza e la materia.

Che benefici ha un trattamento dei punti Marma?

Il marmabhyangam (trattamento dei punti marma) aiuta a sviluppare la salute e la longevità del corpo e della mente, assicura il normale flusso ed equilibrio degli ormoni, dei fluidi, dei fattori immunitari. In generale lo scopo del massaggio dei punti marma è quello di stimolare gli organi e i sistemi corporei per rivitalizzandoli.

Quando questi punti vengono stimolati e risvegliati possono dare la vita, mentre se sono colpiti o feriti possono portare a malattie o sottrarre la vita.

Il massaggio dei marma ha i seguenti benefici principali:

  • migliora il funzionamento del sistema nervoso,
  • favorisce il nutrimento del corpo,
  • promuove una buona qualità del sonno,
  • aumenta o mantiene la stabilità della salute.

Come si svolge un trattamento dei punti Marma?

Un trattamento dei punti Marma, è un’antica tecnica nella quale questi punti, attraverso una leggera pressione, vengono attivati e il corpo viene ripulito e rigenerato a livello cellulare. A causa dello stress le tossine di anni si accumulano nei punti marma del nostro corpo.

Personalmente, per trattare questi punti, una sequenza prestabilita dove, come con degli interruttori, vado a liberare questi punti vitali da tensioni e blocchi energetici.

La persona che riceve il trattamento si stende comodamente su un lettino, senza scarpe e con vestiti comodi.
Durante la sessione si rimane in uno stato di rilassamento, mentre uno dopo l’altro i punti vengono stimolati in sequenza. Dopo questa sequenza di punti è importante riposare ancora 10-15 minuti in uno stato di rilassamento e senza disturbi. Una sessione di trattamento dei marma dura 60 minuti durante i quali stimolo circa 40 dei 107 punti.
I punti vengono stimolati con un dito, applicando una pressione leggera, statica e piacevole. L’esperienza è di profondo rilassamento e allo stesso tempo tonificante, rigenerante, liberatoria.

Insieme alla Dott.ssa Lita Dash, con il mio Diploma in pugno!

Insieme alla Dott.ssa Lita Dash, con il mio Diploma tra le mani!

La conoscenza di questi punti è davvero affascinante, e ancora più interessante è vedere i benefici nella vita delle persone che tratto.
Se sei interessato/a, svolgo trattamenti in tutta Italia e all’estero, per maggiori informazioni, puoi contattarmi qui.

Per concludere, quello che inizia con dolore e disagio, può degenerare in una malattia cronica.
Applicando una gentile pressione in alcuni di questi punti Marma, i blocchi possono essere rimossi, consentendo all’energia vitale di fluire nuovamente. Gli organi e i tessuti tornano a funzionare come nuovi. La tecnica Marma rinforza l’equilibrio tra corpo, mente e coscienza.

Referenze:
“L’essenza dell’Ayurveda Classico” del Dottor Swaminath Mishra

Disclaimer: Non sono un medico, il mio percorso formativo è di tutt’altro tipo, non posso guarire le persone, quello che posso fare è aiutare ad aumentare la propria energia vitale e benessere generale, portando a un miglioramento della salute. Consulta il tuo medico di fiducia e vivi consapevolmente, è l’unico modo per essere in salute e felici.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo! 🙂

One comment

  1. Pingback: Come Diventare la Persona Più Fortunata del Pianeta | EmanueleRighes.net

Leave a Comment